HOME > News > Foster pMDI...

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali
ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196
Inserire l'indirizzo Email
Inserire un indirizzo email valido
Email inviata con successo
Accettare l'informativa sulla privacy

Foster pMDI indicato per la BPCO

Data: 21/03/2014

Foster è un’associazione fissa di beclometasone dipropionato (corticosteroide) e formoterolo fumarato (β2 - agonista a lunga durata d'azione e a rapida insorgenza d’azione) da assumere per inalazione. Nel 2006 il farmaco è stato approvato per la terapia di mantenimento dell'asma; dopo il suo lancio in Germania nell'ottobre 2006, ora è commercializzato in oltre 35 paesi nel mondo, tra cui Russia e Cina; ulteriori lanci sono previsti nel corso del 2014.

Foster è disponibile anche in DPI (Dry Powder Inhaler , formulazione in polvere secca, nel dispositivo NEXThaler ), con indicazione asma . Caratteristica fondamentale di Foster è la formulazione extrafine, che garantisce una distribuzione uniforme e una elevata deposizione polmonare in tutto l' albero bronchiale, comprese le piccole vie aeree. Nel 2013, Foster pMDI ha ottenuto l'approvazione per la posologia di mantenimento e al bisogno e l'approvazione di indicazione BPCO è sicuramente un altro importante traguardo che consente a questo prodotto di diventare una delle opzioni terapeutiche di inalazione consigliate nei pazienti con disturbi respiratori ostruttivi, una popolazione di pazienti in costante aumento.
 

 

Chiesi Farmaceutici S.p.A.

Chiesi Farmaceutici è un gruppo internazionale orientato alla ricerca, con oltre 75 anni di esperienza e con sede a Parma (Italia). Chiesi ricerca, sviluppa e commercializza farmaci innovativi nelle aree terapeutiche respiratoria e della medicina specialistica. Nel 2013 l’azienda ha realizzato un fatturato di oltre 1,2 miliardi di Euro, in crescita a due cifre rispetto al 2012. Il Centro Ricerche di Parma, i laboratori di Parigi (Francia), Rockville (USA), Chippenham (UK) e il team di R&S della neo-acquisita società danese Zymenex collaborano ai programmi pre-clinici, clinici e registrativi del Gruppo. Chiesi impiega circa 3.900 persone, 480 delle quali dedicate ad attività di ricerca e sviluppo. Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a visitare il sito www.chiesi.com.